Home > C.I.E., Migranti e Mar Mediterraneo, Sul corpo delle donne > Troppa merda dentro i CIE Altro poliziotto sotto inchiesta

Troppa merda dentro i CIE Altro poliziotto sotto inchiesta


Erano giorni che volevo pubblicare questa cosa ma ormai non rispetto mai i tempi che mi metto in testa…
il mio cucciolo decide per me, i tempi son dilatati, il mondo a volte sembra distante.
ma non lo è!
E’ di qualche giorno fa la notizia dell’ennesima porcheria fatta da un ispettore capo di stanza in Corelli. Guardiano nel lager e molestatore di trans rinchiuse lì dentro, arrotondava lo stipendio di “difensore della sicurezza” affittando in nero e a prezzo esorbitante un tugurio a trans brasiliane senza permesso.
Che il reato di clandestinità sia un business per lo Stato e i suoi “servitori” non ci sorprende affatto.
Da radiocane:
L’affittacamere
(Friday, 09 April 2010 15:23)
La storia di Paola, trans brasiliana, che vive prostituendosi in appartamento a Milano.
La storia di Paola che finisce nel Cie di Via Corelli a Milano.
La storia di un incontro nel Cie con un poliziotto che lei già conosce
La storia di un poliziotto che arrotonda affittando appartamenti agli stessi clandestini che poi finiranno nel Lager.
La storia di Paola, che denuncia pubblicamente il suo affittacamere, viene prelevata dalla polizia questa mattina nel cie di via corelli a milano, il perchè non lo sappiamo, lei non risponde più al telefono.
Oggi la Questura di Milano ha deciso di far uscire la notizia per evitare che l’ennesimo scandalo gli esplodesse per le mani.
Ma il coperchio del silenzio dei CIE d’Italia è saltato, ed è chiaro a tutti che non è questione di mele marce.
Una storia tutta italiana
Ascolta l’intervista a Paola raccolta da radio cane
Annunci
  1. Cittadino italo greco in Roma, Agapios
    3 maggio 2010 alle 15:30

    Salve, sono Agapios e sono un cittadino italo greco che vive a Roma. Durante il fine settimana mi e´successa una cosa odiosissima, on internet. Ho scritto al blog di un assoluto pezzo di merda bastardo quale Paolo Barrai di Mercato Libero, in difesa del mio popolo all´interno dell´attuale crisi. Sono stato offeso, umiliato e censurato da sto nazista figlio di puttana di Paolo Barrai, che scriveva ” che muoiano tutti sti greci di merda ” ( piu´o meno)”. Mio padre e´ dirigente dell´ambasciata greca a Roma ed e´ noto avvocato. Ha fatto fare un ricerca presso il Ministero degli Interni italiani e ha notato che questo figlio di puttana miserabile marcione di Paolo Barrai ha varie condanne passate in giudicato e nonostante tutto, cerca di attrarre soldi e clienti via web. Dovrebbe attrarre magistrati e celle di una galera, sto barbone criminale pezzo di merda di Paolo Barrai di Mercato Libero. Mio padre mi ha detto che Paolo Barrai di Mercato Libero e´ pure indagato per pedofilia, e orgie omosessuali all´aperto con transessuali. Paolo Barrai e´un cocainomane faccia di cazzo e lo lasciano libero sul web? Mi ha detto sempre mio padre che sta monnezza bastarda pedofila di Paolo Barrai e´ molto connessa a un assassino criminale, Michele Milla ex Banca Leonardo, uno che ha indotto al suicidio ben suoi 4 colleghi. Dicono che l´Italia e´ il paese del tutto e´possibile: con bestie cosi´, libere sul web….

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: