Home > ATTUALITA', Personale > Buon funerale, signora Thatcher! (quanto da imparare da st’inglesi oh!)

Buon funerale, signora Thatcher! (quanto da imparare da st’inglesi oh!)



Io oggi ci sarei stata volentieri ai funerali di Margaret Thatcher…sì sì, ci sarei proprio andata.
Quel che stupisce, ancora una volta, del nostro misero paese salta agli occhi subito,
nell’osservare le reazioni pubbliche e goduriose iniziate qualche istante dopo che la strega è schiattata.
Uso il termine “strega” usato qui, in questa canzone che è seconda nelle classifiche nazionali inglesi, malgrado a me non piaccia molto, essendomi sempre rivendicata il ruolo di strega, di quelle che evitano i roghi senza riuscirci poi sempre.

In Inghilterra, civilissima e ordinata, si è potuto gioire orgasmicamente per le strade, si son create canzoni entrate rapidamente nelle Hit Parade, si è scritto sopra i cinema “la stronza è morta”, insomma,
ognuno ha potuto dir la sua, anche se questa era un grido di giubilo.
Qui invece avviene perennemente il contrario: bisogna essere seeeeempre rispettosi eh!
Poi l’era twitter ha peggiorato le cose, che non fa in tempo a morire un Manganelli o una stessa signora Thatcher che tutti i nostri politici e politicanti (se guardate la Timeline di Vendola vi cascano i capelli) si scapicollano per scrivere in 140 caratteri qualcosa di melenso e super rispettoso verso il boia di turno appena schiattato. Tutti, senza distinzione di schieramento. Chiunque muoia.
Che paese ridicolo, che paese misero…
guarda quanto c’avemo da imparà dai protestanti, non ce se crede oh!

Annunci
  1. giovanni moretti
    17 aprile 2013 alle 21:07

    Io non sono politicamente corretto e gioisco per la morte di colei che, isnieme a Reagan, è l’archetipo del pensiero neoliberista e del capitalismo globalizzato. Più che una strega, fu un vampiro. Spiace solo che sia vissuta a lungo, seppur affetta, negli ultimi anni, da demenza senile.

  2. Pietro Aligi Schiavi
    17 aprile 2013 alle 21:25

    Me ne sto a Milano, che vada all’inferno!

  3. 18 aprile 2013 alle 09:17

    Penso, credo e mi azzardo a dire che se si vorrebbe il rispetto per i NOSTRI MORTI, bisognerebbe concederlo anche a quelli dei nemici, soprattutto se sono stati veri nemici.
    La signora andava (ed è stata!) combattuta quando era nel pieno delle sue capacità, adesso c’è altro da fare che crogiolarsi in vaporosi sensi di soddisfazione. Pensiamo piuttosto ai suoi molteplici allievi, anche nel nostro “arco costituzionale”.

  4. giovanni moretti
    20 aprile 2013 alle 22:06

    Gli allievi sono già all’opera e hanno rieletto una cariatide come presidente della repubblica , con l’assenso di buona parte dell’arco costituzionale. Speriamo che madre natura si frapponga ai loro mostruosi disegni , altrimenti poveri noi.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: