Home > Fotografia, Morire in carcere, Sul corpo delle donne > Quando una mamma muore tra le sbarre…

Quando una mamma muore tra le sbarre…


Se si apre il sito di Repubblica oggi,
in prima pagina da questa mattina, troviamo la notizia del Carabiniere morto in Afghanistan.
Un esperto, un volontario alla sua quinta missione in quel martoriato paese.
Per trovare la notizia del suicidio avvenuto ieri sera nel carcere di Sollicciano, durante i quarti di finale dei campionati europei di calcio, bisogna aprire la pagina di Firenze,
e scorrere scorrere scorrere,
fino a trovare la notizia.
Si è suicidata una giovane donna, una giovane mamma, tossicodipendente.
Era entrata in carcere a gennaio, per una pena di 12 mesi..
e s’è impiccata alle sbarre della sua finestra.
Perché una mamma di due bambini con un solo anno di condanna era in carcere?
Perché una tossicodipendente arriva a suicidarsi in una cella?
Che schifo è questo?

Ora ci son due bimbi senza la loro mamma,
due bimbi che cresceranno consapevoli che la loro mamma è stata uccisa,
uccisa da uno stato che invece di aiutarla l’ha rinchiusa,
uccisa da uno stato che chiude una madre, 36enne, per una condanna ad un anno.
Non c’è parola alcuna, maledetti assassini.

20120625-160358.jpg

Foto di Valentina Perniciaro
_Il cimitero degli ergastolani dell’isola di Santo Stefano_

 

Annunci
  1. 25 giugno 2012 alle 15:17

    Non ce la faccio. No, non ce la faccio a cliccare “Mi piace”…

  2. marcoricci62@live.it
    25 giugno 2012 alle 15:37

    é morta una mamma in quel posto chiamato rebibbia, ed allora mi è venuta in mente una delle frasi lette in un libri, faceva più o meno così: Nessuna guerra sarà finita fino a quando tutti i prigionieri saranno tornati a casa; nessuno escluso. La frase è di un capo dei nativi americani che i bianchi chiamavano “Capo Giuseppe” marco ricci

  3. icittadiniprimaditutto
    25 giugno 2012 alle 15:37

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  4. 25 giugno 2012 alle 19:52

    Sollliciano è l’unico posto autorizzato all’eutanasia,credo sia il 3 o 4 morto dall’inizio dell’anno e non glie ne fotte un cazzo a nessuno!!!! Stato assassino!!!!

  5. 25 giugno 2012 alle 19:58

    Credo sia il
    Quinto

  6. Marco Pacifici
    25 giugno 2012 alle 20:24

    Se avete lo stomaco di ferro andate sul profilo feis buk “prima difesa” dove sguazzano nel loro liquame i soldatini di piombo assassini tra gli altri di Federico Aldovrandi e leggete cosa sono in-capaci di scrivere… Se non fosse una storia stupida da maschietto deficiente, li sfiderei a venircelo a dire in faccia a mani nude quello che hanno avuto la vigliaccheria di scrivere alla Mamma di Federico…vigliacci assassini toruratori. Come sempre mi prendo la responsabilita civile e penale di quello che ho scritto. Marco Pacifici.

  7. vincenzo
    26 giugno 2012 alle 00:00

    purtroppo questo e il risultato di questi ultimi 20 anni,dove alle persone hanno inculcato che il delinquente e il tossico o il rubamele e che quindi devono stare in carcere ma chi truffa miliardi chi paga o prende tangenti i corrotti i mafiosi quelli sono gente a modo.la legge bossi fini e quelle sulle tossicodipendenze sono vere e proprie offese alla civilta .eppure la gente li a votati,a me fa piu schifo la gente che appoggiava e appoggia queste leggi .siamo un paese di merda e giustamente finiremo nella merda finche ci saranno persone che votano questi signori.un ultima parola per i giudici che firmano e mandano a morire queste persone ,siete parte di questo stato criminale

  8. 26 giugno 2012 alle 00:32

    Ho copiato sul mio blog che mi è sembrato il miglior articolo a proposito.

  9. alessio q.
    27 giugno 2012 alle 14:31

    conoscevo claudia, siamo cresciuti insieme in un bel posto alla prima periferia di firenze, è sempre stata uno spirito irrequieto……ormai non la vedevo piu da almeno 10 anni, ma mi ricordo molto bene il suo viso di bambina, i giochi che facevamo tutti insieme nel prato di giorno, e i mega-nascondini la sera…….mi spiace che sia finita in un brutto giro e che alla fine sia “finita” così…..sicuramente non ti dimenticherò mai…..riposa in pace….

  1. 26 giugno 2012 alle 15:22

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: