Home > ATTUALITA', CARCERE, L'Italia e il movimento, manifestazione, RIVOLTE e RIVOLUZIONI > Sentenza d’appello su Genova: esplosione di rabbia!

Sentenza d’appello su Genova: esplosione di rabbia!


SENTENZA CONTRO I NOSTRI 25.
GLI ANNI SONO AUMENTATI, LA RABBIA PURE!
!
A due giorni dall’assoluzione in primo grado per Gianni De Gennaro, accusato di induzione alla falsa testimonianza per il blitz alla scuola Diaz, arriva dal tribunale di Genova un’altra sentenza stupefacente. 

Quindici dei 24 imputati di devastazione e saccheggio sono stati condannati anche in appello a pene durissime. 
La seconda sezione della Corte d’Appello del capoluogo ligure ha letto la sentenza circa tre ore fa:
Vincenzo Puglisi è stato condannato a 15 anni di carcere,
Vincenzo Vecchi a 13 anni e 3 mesi,
Marina Cugnaschi a 12 anni e 3 mesi,
Carlo Cuccomarino a 8 anni.
Dieci anni e nove mesi per Luca Finotti mentre
per Ines Morasca, sei anni e sei mesi. 
Dieci anni per Alberto Funaro,
sette per dario Ursino.
Antonino Valguarnera, coinvolto in un episodio contestatissimo – secondo la polizia avrebbe lanciato delle bottiglie incendiarie, mai state individuate – è stato condannato ad otto anni. Durissima la reazione dei legali dei presunti black bloc, che hanno sottolineato come di fronte ai reati [tutti contro cose e nessuno contro persone] le pene siano assolutamente sproporzionate.

Tra i 9 assolti c’è anche Massimiliano Monai, il ragazzo che nelle riprese del 20 luglio a piazza Alimonda, dove venne ucciso Carlo Giuliani, compare con una trave diretta contro uno dei defender dei carabineri. I giudici per lui hanno decretato il non doversi procedere perché è arrivata la prescrizione. 

 

Franklin _Belfast, 1985_

Franklin _Belfast, 1985_

Advertisements
  1. giulia
    9 ottobre 2009 alle 18:07

    davvero rabbia e infinita tristezza…nessuno pagherà per quella violenza infinita e quella totale sospensione del diritto italiano e internazionale..che vergogna…hanno anche il coraggio di accanisrsi contro i manfestanti nelle sentenze….purtroppo in quei giorni ho avuto la netta sensazione che una battaglia, sepur giusta, contro lo stato, fosse persa in partenza. Ho avuto ragione.
    Nessuna giustizia nessuna pace!

  2. Maria Eliantonio
    10 ottobre 2009 alle 14:41

    Non si può subire inermi vale più una vetrina rotta? Ricordiamo la sentenza di condanna per gli assassini di Federico?Quella di Gabriele?Le tante condanne che non vengono emanate: Bianzino,Lonzi,Eliantonio,Di Mauro,Niki,…….Vergogna!
    Maria

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: