Home > ATTUALITA', BLOG, tortura > Moriremo democristiani, massoni e difensori di boia: una dedica alla Guardasigilli

Moriremo democristiani, massoni e difensori di boia: una dedica alla Guardasigilli


Eccolo!
Rompete l’anima da una vita che nemmeno ricordo più quanto, ora siete contenti?
Da oggi c’è un nuovo governo, un governo che sembra più un golpe della massoneria, di quella democrazia cristiana stretta a braccetto col vaticano che quasi c’eravamo dimenticati: insomma non c’è nessuna aria di nuovo in questo governo.

Gilberto Caldarozzi, "illustre" assistito del neo ministro della giustizia, noto torturatore (ah NO! scusate: non è un torturatore eh! Solamente uno che ha assistito a tutto il pestaggio della Diaz, ai denti saltati, alle ossa spaccate a bastonate e calci e poi ha pensato bene di far tutto quel che era in suo potere per occultare i fatti. Non un torturatore quindi, fate voi)

Avevo 12 anni quando Berlusconi è salito al potere, pensare che ci son voluti 17 anni per finire peggio di prima è quasi divertente, se non fosse realmente una tragedia.

Oggi c’era un orgasmo multiplo nella rete, soprattutto femminile.
Tutte felici ed eccitate, soddisfatte ed appagate da 3, TRE, tre donne ministro: fino a poche settimane fa erano addirittura 5, ma se glielo dici ti rispondono che noooooo, quelle son puttane (proprio così, che solo la parola vomito), queste invece sono donne che stanno lì per meritocrazia, per la strada che hanno percorso, per i titoli, per la bravura, per non so che altro.
Bhè, quelle facce vorrei tanto fossero di perfetti e magari illustri sconosciuti, ed invece non è così.
Perché alcuni di questi personaggi si conoscono eccome, soprattutto una donna, una che per il fatto di esser donna trasmette fiducia e speranza nel gentil sesso italiota di cui farei parte anche io.
Parlo del neo ministro della giustizia.
Parlo di lei perché non mi interessa ora mettermi a fare l’elenco dei “titoli” degli altri ministri, mi basta notare che nessuno s’è laureato ad un’università statale, ma vengono tutti da Cattolica, Bocconi, Luiss e così via.

Ma lei, parliamo di lei. Del primo ministro della giustizia donna, nella storia di questo paese.
La donna che ha difeso l’indifendibile nell’arco di TUTTA la sua carriera, una donna che dovrebbe farci vergognare di esser donne come lei, visto che boia è e quanti ne ha protetti, tutelati, difesi.
Paola Severino, è il vicedirettore dell’Università Luiss “Guido Carli”, ha difeso Cesare Geronzi, quel buon uomo di Caltagirone ma anche quell’altro brav’uomo di Salvatore Buscemi, capofamiglia mafioso di Passo di Rignano,condannato all’ergastolo nel processo per la strage di Capaci, e poi ancora nel processo sui fondi per la gestione della tenuta di Castel Poziano, in quello Cirio, in quello Imi-Sir.

Le pareti della scuola Diaz, dopo l'arrivo di quelli che il nostro ministro della Giustizia ha difeso strenuamente in aula

Non c’è processo italiano dell’ultimo ventennio dove la nostra nuova guardasigilli non ha difeso i peggiori elementi.
Però non abbiamo finito: titolare di cattedra di diritto penale nella scuola ufficiali Carabinieri e per 4 anni vicepresidente del Consiglio Superiore della magistratura militare ( è durante quest’incarico che “vince” la classifica dei menager pubblici più ricchi: nel ’98, poverina, ha dichiarato un reddito di 3 miliardi e passa delle vecchie lire, briciole probabilmente rispetto al suo attuale reddito).
Ma siamo tutti felici, è donna.

Era donna anche quando ha difeso Gilberto Caldarozzi, ex vice capo dello SCO (Servizio Centrale Operativo) che nella notte del 21 luglio era all’interno della scuola Diaz, quella passata alle cronache come la macelleria messicana di Genova, nell’ultima giornata delle mobilitazioni contro il vertice del G8, nel capoluogo ligure.
Lei lo ha difeso, ha difeso uno degli uomini che hanno massacrato, o dato l’ordine di massacrare, decine di ragazzi che dormivano all’interno della scuola: spesso i denti, le mandibole, le parti di ossa craniche, son saltate proprio senza che riuscissero nemmeno ad uscire dai sacchi a pelo in cui l’hanno trovati.
Gilberto Caldarozzi, per quel massacro schifoso è stato condannato a 3 anni ed 8 mesi: lei, il nostro nuovo ministro della giustizia, lo difendeva.

Ma e’ donna, è preparata, quindi starete gioendo un po’ tutti no?
Che paese a rotoli, non c’è neanche più la capacità di capire che questo governo ci farà piangere lacrime e sangue, che sarà dura, sarà lunga, sarà senza pietà…anche grazie a queste tre donne, scelte con il lanternino, per il loro esser parte di un sistema infame composto da banchieri, massoni, ciellini, democristiani e anche difensori di torturatori e quant’altro.
Sono tanti quelli che si sentono tranquillizzati dalla presenza femminile così dotta e preparata: io vi auguro mille signore Tatcher, mille Golda Meir…perché ve le meritate.

Auguri Italia, stiamo nella merda!

“Non possiamo che esprimere apprezzamento per il livello professionale e intellettuale
dei ministri che entreranno a far parte del governo Monti” (Oliviero Diliberto)

Annunci
  1. 16 novembre 2011 alle 22:38

    Un’analisi puntuale e corretta, che altro dire?

  2. 17 novembre 2011 alle 02:31

    Mi sento male a leggere questo post, soprattutto perchè sono un ex-democristiana pentita. Chè mi pareva che era veramente democrazia e veramente cristiana con quella croce nel simbolo e la parola “libertas”. Finchè ho letto la biografia su Peppino Impastato e ho capito che i democristiani sono in genere o fascisti travestiti da democratici oppure mafiosi. Ora quello scudo crociato me lo darei in testa… Mannaggia all’ignoranza!
    Ti prego: dimmi che non io c’entro nulla con queste infamità, che mi sono solo sbagliata…

  3. monodi
    17 novembre 2011 alle 10:28

    Ragazzi, alla fine della lettura mi è venuto in mente questo…

  4. Marco Pacifici
    17 novembre 2011 alle 10:58

    Diliberto,il kapo’ di quelli con la bandierina di rifondazione che sabato 15 ottobre ci gridavano”fascisti”.Quel giorno ci siamo limitati a sputi in faccia,la prossima saranno trattati da delatori e spie quali sono. Tranquilla Donatella Colpa Metafisica,tu hai fatto un percorso di Verita Memoria e consapevolezza,un grande lavoro soprattutto con la famiglia che ti ritrovi(cosi mi hai raccontato,io fortunato ho mia Madre Comunista Libertaria e mio Padre morto di cancro da lavoro a 48 anni Anarco sindacalista…): Devi essere orgogliosa(brutta pèarola ma non ne trovo altre) di te:magari avercene di Donne come Te e Valentina…

  5. Andrea
    17 novembre 2011 alle 11:10

    Quello che tu metti in rilievo non è una sua posizione politica o sociale bensì il risultato del lavoro che fa. E’ come se un vegetariano sperasse che i macellai finissero tutti disoccupati. In definitiva tu non nascondi nulla del passato lavorativo di questa donna, ma taci le reali capacità umane e soprattutto metti in discussione il principio base di un sistema democratico, ovvero che tutti, anche i più sordidi uomini, abbiano diritto ad essere difesi in tribunale. E poi a te che cambia? Caldarozzi, bontà sua, per il massacro che ha commesso è stato condannato. Difendere un criminale non vuol dire nascondere il reato ma cercare un principio di equità nella pena.

  6. gianni.landi
    17 novembre 2011 alle 11:33

    Grazie Valentina, non se ne impara mai abbastanza, quindi fai bene ad analizzare e sputtanare come stai facendo.Sei informata molto bene! Vorrei darti un consiglio se lo accetti:eviterei di mettere foto truculente, anche se efficaci, perchè a qualcuno, anche se condivide le tue analisi, si blocca psicologicamente…per esempio la mia compagna ha avuto il padre macchinista su navi mercantili ed è morto decapitato dalla catena della forza motrice del motore della nave che si è mossa improvvisamente e lui rimase decapitato!Aveva 39 anni! altri od altre potrebbero aver avuto esperienze scioccanti simili. In certi casi, come quello della scuola Diaz nel quale si è parlato di “macelleria sudamericana” non c’è bisogno di calcare ancora la mano. Vedi te. ciao Gianni

  7. 17 novembre 2011 alle 11:37

    Mi pare un delirio il tuo : sono venti anni, venti anni, di difesa a mafiosi carabinieri e papponi. Non un processo ma 20anni di processi… Tu difenderesti buscemi? Ne conosco decine di penalisti he nella vita hanno difeso di tutto… Mai a questi livelli pero’!

  8. 17 novembre 2011 alle 11:38

    POI PARLAMENE DELLA CAPACITA’ UMANE DI CHI DIFENDE BUSCEMI!

  9. Andrea
    17 novembre 2011 alle 12:07

    Buscemi, Riina, Buscetta… Ma secondo te, che fai tanto la purista, come si parla ad un mafioso se non con la legge? Come parlava Falcone con Buscetta? Chiudendogli la porta in faccia? Oppure ascoltandolo e cercando di rimanere equilibrato di fronte all’omicida? E comunque, io leggo e disapprovo il tuo articolo, ma non penso sia un delirio. Quindi se vuoi continuare a essere letta impara anche parlare con chi ti muove una critica (che è cosa ben diversa da un’accusa) ciao 😉

  10. 17 novembre 2011 alle 12:10

    Scusa, non volevo attaccarti, ma ti giuro non riesco a capire quello che mi dici..
    lo difendeva, non “ci parlava con la legge”, lo difendeva.
    Cmq a me della mafia interessa nulla, parlo di Carabinieri, si scuole militari…..
    è quello che mi fa schifo e mi fa capire chi è questa donna.

  11. chiara
    17 novembre 2011 alle 12:15

    solo una cosa:scrivi un articolo come questo? cita le FONTI!!! altrimenti le cazzate scritte non si contano!

  12. 17 novembre 2011 alle 12:23

    FONTI??? GUARDA CHE LA RETE è PIENA…
    LEGGITI LE CARTE DEL PROCESSO DIAZ, LEGGITI IL SUO CURRICULUM VITAE PUBLICATO OVUNQUE…
    SOTTOSCRITTO DIRETTAMENTE DA LEI..
    STAI CALMA CHIARA, LE FONTI CERCATELE, PERCHE’ SON TROPPE E NON SERVONO…

    TU PRIMA DI SCRIVERE QUESTE COSE DOCUMENTATI, CHE FAI FIGURACCE A GO-GO

  13. Marco Pacifici
    17 novembre 2011 alle 12:24

    Andrea credo lei sia lo stesso che sul blog di Daniele Barbieri parla di puri giusti ed altro…sbaglio? Bene,conosco decine di avvocati ed Avvocate che mai si sognerebbero a costo di morire di fame di difendere stupratori, assassini di bambini,mafiosi ,mazzettari,amministratori della Tissen e bestie(mi perdonino i nostri cuccioli pelosi) simili. “Se non riuscite anche facendovi massacrare ad opporvi ai vostri nemici,l’ignavia non è accettabile:impugnate i fucili e sparate ai nemici”:GHANDI. Se questa dei nostri governanti(???nostri???) è democrazia,io sono un sincero antidemocratico. Marco Pacifici (mi perdoni signor Andrea,ma lei non possiede un cognome?)

  14. Marco Pacifici
    17 novembre 2011 alle 12:29

    Oh cielo! Chiara ed Andrea…ma cosa ci fate qui? Questa è controinformazione e cio che leggete è Verita,non veline della digos… Io sono uno degli autori de “La strage di stato”,il libro sulle stragi fasciste e dei servizi segreti del 12/12/1969:anche questo libro ha bisogno di fonti? abbeveratevi alla Verita cari signori e signore anonime.

  15. 17 novembre 2011 alle 12:47

    ma quale massoneria! Almeno lo sai cos’è la massoneria? Monti fa il mestiere per il quale ha studiato per anni. Governo tecnico significa gente che sà si cosa parla….si spera. Io direi gente istruita che mi sembra una garanzia maggiore dei ministri-veline ( con tutto rispetto per le veline ) del presidente precedente. Monti è massone, tanto quanto io semplice professoressa dò la caccia ai templari. Credimi, ammesso che la massoneria sia sopravvissuta in diversa forma, non ti sarebbe così semplice sapere chi ne fa parte.

  16. 17 novembre 2011 alle 12:50

    PREPARATISSIMI! a busta paga di banche, Nato, università private e cattoliche…
    proprio preparati, per spezzare definitivamente questo paese.
    e martoriarci.
    della massoneria mi frega poco guarda, mi spaventano i ciellini, Intesa San Paolo, gli ammiragli della nato, e la cara Guardasigilli difenditorturatori/Caltagironi/mafiosi/papponi

    buon governo, buona felicità

  17. chiara
    17 novembre 2011 alle 13:06

    “figuraccia” e “isteria ignorante” mi pare quantomeno eccessivo,ho solo detto una cosa più che ovvia,ovvero che è corretto citare le fonti quando si scrive qualcosa del genere che mira a fare informazione,o controinformazione come preferite. mi informerò per bene quando vorrò ribattere nel merito,perchè di solito è il mio stile.dire cose quando ne sono certa o almeno informarmi bene prima,per poter dare conto di quello che dico.
    detto questo,insulti a parte,mi fa rabbrividire leggere “la Verità”.terribilmente inquietante il modo in cui scrivi!
    Sorvolo sul “che ci faccio qui” perchè la risposta sarebbe scontata e un po’ volgare.

  18. 17 novembre 2011 alle 13:10

    Dovresti essere più spaventato per quello che il governo precedente ha già fatto. Possibile che non hanno neanche iniziato e già vedi solo i lati negativi? ( quali poi, dato che non hanno iniziato? ). Non possiamo uscira da anni di pasticci pensando di farlo senza sacrifici. Sarà bene rimboccarci le maniche piuttosto che partire con la caccia alle streghe!

  19. 17 novembre 2011 alle 13:11

    Quindi grazie di averci confermato che il tuo attacco isterico, perché quello sembrava visto il tono, le maiuscole e ripeto IL TONO da cazzo, come se la tua fosse verità..
    invece ci confermi che hai scritto a vanvera, accusandomi di scrivere stronzate quando nemmeno hai aperto google..
    mi hai detto che erano CAZZATE e mo ci dici che ti documenterai…
    eheheheheheh, il tutto parla da solo,
    e mi fa proprio scompisciare!
    se questo “è il tuo stile” ahahahah, grandissima!

  20. 17 novembre 2011 alle 13:16

    per Babyduckling io mi rimbocco le mani da quando sono nata…
    non lo faccio certo per pagare i loro buffi o per permettere al capitalismo di ripartire e massacrarci definitivamente.
    proprio no.
    i sacrifici fateveli, io ne faccio già troppi!

  21. chiara
    17 novembre 2011 alle 13:21

    ma ce l’hai co’ ‘sto “isterico”!! ho scritto FONTI perchè era il concetto fondamentale di quella breve frase!sono intervenuta dicendo solo questa cosa sulle fonti perchè tutte le altre cose che avevo in mente non mi sembrava il caso di dirle,non essendone certa al 100 %,scrupolo che ovviamente tu non ti fai! ho parlato di cazzate perchè ne ho riconosciuta una,ma mi sembrava corretto evitare di intervenire prima di essere sicura di dire una cosa vera.di nuovo,tu questo problema non te lo fai!
    ovviamente il fatto che abbia rappresentato l’unione delle comunità ebraiche contro priebke l’hai omesso perchè stonava col ritratto di massona sanguinaria che hai tentato di dipingere…
    ti do una dritta:gli avvocati a volte difendono criminali.è dura da accettare come verità….

  22. Marco Pacifici
    17 novembre 2011 alle 13:23

    Grazie signorina Chiara,per me la volgarita è non mettere nome e cognome…o lei è una clandestina?

  23. 17 novembre 2011 alle 13:27

    Guarda poche cose mi schifano come la comunità ebraica romana…dovevo scrivere 3000 righe solo su quello, ed essendo CASA MIA il mio blog, scrivo quello che mi pare.
    come probabilmente smetterò di accettare i tuoi commenti, perché ho ben altro da fare che rispondere ad una che prima ti dice che scrivi cazzate e poi ti dice “scusa non ho tempo di cercar le fonti”…

    di avvocati penalisti PURTROPPO ne conosco tanti!

    tieniti il tuo bel governo e non mi rompere i coglioni.
    so’ volgare hai visto? e non ho assolutamente tempo da perdere…

  24. Marco Pacifici
    17 novembre 2011 alle 13:33

    Ci sono criminali Delinquenti Solidali e Criminali stupratori di Terra Madre:io sono nel primo gruppo e di avvocati ed avvocate che mi han difeso è per fortuna pieno il mondo:gli altri te li lascio Chiara ed Andrea chissa’comevichiamateechisiete. Soprascrivo il commento di Baruda qui sopra che ci mette Nome Cognome Tempo e non ha paura di quella che vi terrorizza:la VERITA. Ora lasciateci in PACE che tanto neanche la digos ha piu la lira per voi informatori…

  25. Marco Pacifici
    17 novembre 2011 alle 13:35

    Ah dimenticavo:con quella merda nazisionista di Riccardo Pacifici non ho nulla a che fare ne geneticamente ne di nome:mio padre Averardo Anarcosindacalista è morto a 48 anni di cancro da lavoro.

  26. chiara
    17 novembre 2011 alle 13:39

    errore mio,pensavo che i commenti in un blog pubblico fossero pensati per contribuire al dibattito.che ingenuità,è chiaramente uno di quei blog in cui c’è qualcuno che scrive e vuole essere assecondato. applausi e leccate di culo si-opinioni contrastanti o semplici e banali rilievi no, chiaro.
    marco pacifici:non c’avevo fatto caso prima,ora ho letto e si,stai tranquillo,mi firmo,anche se non capisco questa insistenza,non ho detto niente di particolare.bah. buona giornata,grazie per la discussione proficua,bello scambio di idee.
    Chiara Loiero

  27. Marco Pacifici
    17 novembre 2011 alle 13:48

    Ahahaha Chiara Loiero…io sono un serial stalking, ora la tua vita sara’ dura…ehehehe scherzo… sei una comica incredibile…magari ti segnalo all’agente di mio frate che ha vinto il festival di Locarno con il primo film di Gianni Amelio…era Drammatico,ma tra tragedia e comico magari trovi chi ti scrittura…

  28. 17 novembre 2011 alle 15:44

    “Il ritorno al nucleare e’ un’opzione sulla quale bisognerebbe riflettere molto, – ha detto Clini – anche se quello che e’ avvenuto in Giappone ha scoraggiato. Pero’ di base la tecnologia nucleare rimane ancora, a livello globale, una delle tecnologie chiave. Quindi si’ a certe condizioni”.
    Questo è il tuo nuovo, competentissimo, ministro dell’Ambiente…..a 5 mesi dal secondo referendum su questo…

    buon governo ancora

  29. 17 novembre 2011 alle 18:52

    baruda :
    Quindi grazie di averci confermato che il tuo attacco isterico, perché quello sembrava visto il tono, le maiuscole e ripeto IL TONO da cazzo, come se la tua fosse verità..
    invece ci confermi che hai scritto a vanvera, accusandomi di scrivere stronzate quando nemmeno hai aperto google..
    mi hai detto che erano CAZZATE e mo ci dici che ti documenterai…
    eheheheheheh, il tutto parla da solo,
    e mi fa proprio scompisciare!
    se questo “è il tuo stile” ahahahah, grandissima!

    In effetti non si capisce il senso del pistolotto. Se la tizia pensa che siano baggianate contesta nel merito, che problema c’è? Solo che è difficile visto che le cose stanno proprio così e non è che uno si possa consolare dicendo “fa l’avvocato”.
    Appunto, fa l’avvocato di quella gente….come Ghedini per il nano.

  30. 17 novembre 2011 alle 18:58

    eh ma m’ha fatto venì delle madonne tra post ed email private!
    perdonatemi!

  31. Marco Pacifici
    17 novembre 2011 alle 20:22

    Velentina macche’ c’hai da fatte perdona’? Gia hai un equilibrio invidiabile per la tua tenera(nooo scherzavoooo nooo nun me bastona’….) eta’… CiAo pischella che le DEE (tutte tranne le penaliste…) ti portino sul palmo della mano. Non ci saranno mai abbastanza parole per ringraziarti del tuo “lavoro” di controinformazione

  32. Paola
    18 novembre 2011 alle 17:24

    Ho 55 anni e verso i contributi da quando ne avevo 19 e la mia paga mensile era di 90.000 lire (45 euro al mese, per chi non lo sapesse). Oggi leggo che con grande gioia di tutti, anche della CGIL, prenderò una pensione solo dopo i 67 anni (o se voglio, dopo i 63, ma “penalizzata”…) e calcolata col contributivo, cioè su TUTTA la mia vita lavorativa. Mi dite “per i giovani è già così?”. Grazie, corriamo sempre al ribasso. Invece di lottare perchè LORO, da vecchi, non siano ridotti così, per “par condicio” riduciamo tutti alla fame DA SUBITO e ci dimentichiamo dei capitali rientrati dall’estero, delle proprietà vaticane che non pagano l’ICI, delle spese militari, dell’evasione, con grande gioia anche della sinistra. Ho sempre odiato il berlusca ma se questa cosa la faceva lui si andava in piazza, adesso “ce lo impongono l’Europa e i Mercati” e va bene. Grazie. Va bene così.

  1. 17 novembre 2011 alle 23:41
  2. 7 gennaio 2012 alle 16:57
  3. 16 aprile 2015 alle 10:46

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: