Home > ATTUALITA', francia, MIDDLE-EAST > Il massacro di Charlie Hebdo e il triste delirio islamofobo

Il massacro di Charlie Hebdo e il triste delirio islamofobo


vignetta di @joepbertrams

Questa vignetta è genialità: perché la satira è questo, e quindi non muore. Anche se gli si taglia la testa.

A me rode più il culo che a tanti.
Perchè quel che è accaduto oggi a Parigi fa male dentro, perchè uomini come Wolinski non possono essere uccisi, da nessuno, tantomeno da qualche barbuto che già ha fatto in modo di sventrare tanto (troppo per chi ama visceralmente certi luoghi, storia, sguardi, sapori, sorrisi).
Oggi è un giorno triste ma anche agghiacciante: perché non si parla di 3 uomini armati di kalashnikov per le strade di parigi andati ad assassinare la satira in nome di Maometto.
No, non si parla di quei tre, non si sente discutere su chi sono, chi li avrà mandati, dove si sono addestrati, come sono arrivati e andati via dal luogo del massacro. NIENTE. Si parla di Islam, si chiede all’ “Islam moderato” di prendere le distanze da questa azione e da Daesh. Islam moderato? Prendere le distanze?

Ce mancava questo sui campi profughi…

Un po’ più di un miliardo di persone dovrebbero prendere le distanze da quel che è accaduto oggi, quello scempio intriso di barbarie che oggi quei kalashnikov hanno fatto.
Hanno urlato “Allah Akbar” e la nostra illuminata Euriopa vuole che gli islamici prendano le distanze da ciò: gli islamici in Qatar, i contadini yemeniti, una marea di Indonesiani quindi, qualche minoranza cinese, le comunità nei paesi slavi, quelle di casa nostra, anche un alieno se ha velleità islamiche è pregato oggi di fare un gesto forte per prendere le distanze da tutto ciò.
Se odio questi tre, oltre per la barbarie compiuta -incommentabile- è perchè la vostra islamofobia ignorante ed inascoltabile diromperà e con lei Daesh, o lo Stato Islamico così come voi lo chiamate.
Se odio quei tre è perché sembrano mandati più da un Salvini che da un commando jihadista del cazzo,
se odio quei tre è perché se già non ci si barcamenava nel medioevo delle vostre parole sul mondo arabo, sull’Islam, sugli arabi in generale anche se non islamici, o sugli islamici in generale anche se non arabi…
Da oggi sappiamo che sarà peggio, domani lo sarà ancora di più e io non riesco a sostenerlo.
Io, da arabista mancata, da folle e disperata amante per il Medioriente, le sue mescolanze, i suoi popoli e i suoi minareti che battagliavano con le campane delle chiese in buona parte del paese: io oggi soffro ancora di più.
Mentre la neve ricopre Yarmouk e ve ne fottete, mentre la Siria ha 9 milioni di profughi (sotto la neve oltretutto) e ve ne fottete,
mentre il mediterraneo si prosciuga per i troppi cadaveri caduti a picco, voi chiedete di prender le distanze, di fare gesti importanti e visibili al mondo tutto.

Non vi si può ascoltare.

Voi non difendete Charlie Hebdo con quel che dite e scrivete,
voi non fermate lo stato islamico ma gli date un grandissimo potere,
voi alimentate l’odio e delirate e io non so manco più come leggervi.

Non ho sentito nessuno parlare di quei tre, nessuno. Continuate a riempirvi la bocca con deliri, continuate a infilare caricatori nei kalashnikov sotto cui altri moriranno.
Scusate lo sfogo inutile dopo mesi di silenzio.

Tutta la mia solidarietà a quel che è rimasto di quella redazione, alla satira tutta perché è intoccabile e sacra come per qualcuno la parola di Dio: mi piace pensare che tutti quei disegnatori ora farebbero di tutto per fermare il delirio che si sta dicendo, ora ironizzerebbero e colpirebbero il loro nemico con armi sottili e straordinarie…
loro, compagni di Naji al Ali e di Ali Ferzat e di chiunque con un sorriso ha provato ad abbattere i re, i padroni, gli occupanti e pure Dio.

Annunci
  1. Spectator
    7 gennaio 2015 alle 23:22

    Sempre colpa nostra e del brutto e cattivo occidente…robe da mille e una notte…

  2. Giu
    8 gennaio 2015 alle 08:19

    Scusa, quindi il tuo succo del discorso é che tutto questo è successo x via di islamofobi che alimentano l’odio tra i cittadini? Forse devi accendere il cervello prima di parlare e renderti conto che se sei contro la violenza ne prendi le distanze. Punto. Perche ti senti insultata da un’invito a prendere le distanze?

  3. 8 gennaio 2015 alle 11:11

    Secondo me gli islamici non c’entrano. Come ho immediatamente scritto nel mio blog, si è trattato di un avvertimento alla Francia che è diventata titubante sull’euro.
    Il fatto che abbiano copito un giornale satirico è il segnale che i francesi non devono ‘scherzare col progetto di unità europea.
    Non a caso la Germania ha subito dichiarato ieri che bisogna rafforzare l’eurozona con la Grecia.
    Significa che i paesi forti dovranno per sempre mantenere i PIGS per salvare l’euro.

  4. enzo
    8 gennaio 2015 alle 11:27

    ieri sera ,guardando BERSAGLIO MOBILE (MENTANA) SULLA 7 onestamente, ho pensato niente di nuovo…..di come si sta movendo tutta quella rete di fondamentalisti , sono il prodotto delle guerre umanitarie dell importatori di democrazia dei sostenitori di un DIO MEGLIO DEL ALTRO……dell occidente centro della civiltà paragoni tipo colpendo la francia hanno colpito il cuore dell europa , nessuno ci ha detto o informato ma qui tre chi sono?sono più che solidale con l articolo di baruda. la questione è politica i primi nemici li abbiamo in casa nostra dalla lega e a tutti quei vomitevoli venditori di menzogne che di mestiere fanno i servi al maggior offerente il potere. va difesa la satira va combattuto il concetto del mercenario COME PORTATORE DI PACE ed in casa nostra di quei mercenari c e ne sono.e vengono pagati bene con i i nostri soldi.

  5. 8 gennaio 2015 alle 11:37

    Le più grandi ed evolute civiltà sono cadute proprio quando hanno opposto la civiltà alla barbarie, l’ironia di fronte alla decapitazione dell’ironia. Se sono stati dei fondamentalisti islamici (e viene da pensare che, pur ignoranti e fanatici, dei terroristi attrezzati possano lasciare la carta d’identità in macchina), allora l’unica risposta è la violenza, perché l’intellettualismo e il moralismo critico, in contesti di sopravvivenza, valgono quanto un sermone davanti a una tigre affamata, ovvero nulla. E fare sermoni tra noi quando una tigre ci sta per sbranare è proprio da idioti.

  6. il mio nome è irrilevante per dire ciò che penso.
    8 gennaio 2015 alle 12:03

    Spero che qualcuno legga tutto ciò che sto scrivendo. Sono d’accordo con ciò che dite , ma se ieri sera qualcuno si fosse degnato di accendere la televisione , e non Facebook , si sarebbe accorto che forse il 75% delle reti televisive stava seguendo la cattura di “quei tre” in qui si parla in questo articolo , forse cronologicamente antecedente a ieri sera. In tante televisioni si dice “avete visto che comportamento professionale dei 3 killer” , si così professionale da lasciare le patenti con LE FOTO e i NOMI in macchina? ma scherziamo? sembra una bella messa in scena per fare la terza guerra mondiale , per restartare un po tutto , e du bombe là , una quà , un amico scomodo in meno lì e un amico scomodo là. Una guerra come un nostro parlamentare ieri ha detto che è necessaria… io prima de addormentamme la sera ce sto a pensà spesso… ormai il pianeta è saturo , è inutile cercà soluzioni , non ce sta più postooooo o volete capì si o no??? semo troppi!!! tutti! stanno solamente guadagnando tempo , e questa situazione di stallo economica mondiale , di disoccupazione , di ONLUS che ci pregano di tenere in vita LA MANODOPERA DEL TERZO MONDO che ci sorregge producendo magari 10000 tonnellate di cotone per i 45 pacchi di pasta che arrivano col telethon a Natale.Un’italia che scazza con l’india e un popolo italiano che vive dietro facebook in temi come attualità , arte , cronaca e cultura , e questi Marò che rimangono bloccati senza “capi d’accusa” , la russia e l’ukraina che fanno il loro , l’america che sta sempre lì pronta ad invadere il petrolio con la barba , e ad essere una seconda chiesa , che critica ogni cosa e si mette in mezzo a tutto , una Germania che vuole fottere l’europa intera fingendo di essere potenza , quando va peggio di noi , quando è una Velina con i reumatismi , con un inghilterra che pensa ai prinicipini che giocano a golf , con vari nazioni che sono lì , sul LASTRICO pronte per rialzarsi in chissà quale maniera (forse una guerra mondiale?) e una Cina che cova odio da anni verso l’occidente , un “islam” che non si riesce ad identificare (potrei stare qui a spiegare il significato di “islam che non si identifica”). Forse se ci pensi … “Chiediamo all’Islam moderato di prendere le distanze” va tradotto così : “che famo na bomba ve la tiramo in testa “PURE”a voi?. Comunque noi siamo così , crediamo a tutto , anche che 3 killer professionisti lasciano il documento in macchina dopo aver uccisso 12 persone , ” si vienimi a prendere , preparò il cappuccino all’americana?” (ah scusate questa era troppo cinica e pesante e troppo intrecciata). Ma lo sapete che vi dico ? che mi rollo una sigaretta e speriamo che il prossimo Premier non sia come Berlusconi <– auto-ironismo patrionazionalistico , se mi permettete di coniare più termini in nuovi significati. Sembra tutto un pò architettato…. si incastrano troppi pezzi.

  7. 8 gennaio 2015 alle 12:10

    questi tipi hanno Urlato Allah ho Akbar anche attacando alla moschea,
    il barbarismo e fanatismo non ha religione, questa è una mentalita in se.

  8. 8 gennaio 2015 alle 13:50

    Condivido in pieno la rabbia, la frustrazione, il disgusto… Ma non avrei mai saputo trovare parole migliori per esprimere le mie sensazioni. Grazie.

  9. G.
    8 gennaio 2015 alle 14:19

    Ti invito a fare attenzione. Condivido il tuo discorso scritto ma sbagli a dire che quella vignetta è genialità. Quella vignetta contiene elementi di islamofobia, la stessa che vuoi sventare, evidenti.

    Ti consiglio questi due articoli, uno in inglese e uno in francese. Entrambi sulla satira di Charlie Hebdo.

    http://www.hoodedutilitarian.com/2015/01/in-the-wake-of-charlie-hebdo-free-speech-does-not-mean-freedom-from-criticism/
    http://www.article11.info/?Charlie-Hebdo-pas-raciste-Si-vous

  10. milord
    8 gennaio 2015 alle 14:48

    Tutto questo è la conseguenza della “tolleranza senza reciprocità” stupidamente ed incoscientemente praticata dalle ideologie cristiana e comunista!

  11. 8 gennaio 2015 alle 14:50

    Perché viene posto a più di 1 miliardo di persone. A te nessuno ha mai chiesto un gesto esemplare per prender le distanze dal bombardamento che ne so de Dresda o di Cassino o di Belgrado i di Baghdad

  12. Piero
    8 gennaio 2015 alle 15:58

    Insomma, le vere vittime sono i musulmani, poverini

  13. 8 gennaio 2015 alle 19:03

    Pienamente d’accordo con te.

  14. 8 gennaio 2015 alle 20:37

    Je suis Charlie Hebdo—–>
    I’m Charlie Hebdo ———->
    https://www.facebook.com/pages/IM-Charlie-Hebdo/1606207862941507

  15. claudio
    8 gennaio 2015 alle 23:46

    dedicato alle vittime di Parigi di Charlie Ebdo : non sono d’accordo su quello che voi dite, scrivete, e disegnate . Ma darei la vita purchè continuate a farlo .la sanezza del mondo è proprio li. La libertà di pensiero stampa e parola sono la base della nostra democrazia .

  16. Andrea
    9 gennaio 2015 alle 06:51

    Io non sono mai stato islamofobo (ne nessun altro tipo di “fobo”, spero); ma il fatto di continuare a non leggere da nessuna parte la presa di distanza delle comunitá islamiche moderate (ma almeno di quelle esistenti in Europa o in occidente), che dovrebbero, almeno in teoria, compartecipare l’orrore per i moventi di questa ennesima strage, fa vacillare fortemente questa mia costante. Limitarsi ad odiare gli stragisti senza fermarsi a pensare a quali possano essere le cause del fenomeno, e cosa possa essere utile ad evitare nuove stragi….questo si che sarebbe stupido.
    Per il rispetto che ho per la religione islamica (come per ogni altra) i spero…no IMPLORO, di leggere che le comunitá si questa religione che vivono nelle nostre cittá siano inorridite da questo massacro; esattamente come mi aspetterei di avere condanne dalle cumunitá cristiane, se le vittime fossero mussulmane ed i carnefici avessero agito con la scusa del Dio cristiano!

  17. Giorgia
    9 gennaio 2015 alle 10:59

    Concordo con l’articolo, ma noto la costante ipocrisia di certi “democratici” e politicamente coretti a senso unico. Quando queste cose succedono nel nome dell’Islam, si condanna giustamente l’islamofobia, quando ad esempio nel nome del cristianesimo gli stessi attaccano i cristiani come oggi vengono attaccati gli islamici. 2 pesi e 2 misure.
    Insomma, succede sempre che il bue dà cornuto all’asino a quanto pare

  18. enzo
    9 gennaio 2015 alle 11:53

    non penso, che le religioni…. nella loro evoluzione abbino portato pace… nel mondo…..sono un materialista non mi interessa…… discutere tra dio migliore…..perché penso che dobbiamo confrontarci fra uomini e donne di come liberarci da chi detiene prigioniera la nostra vita….. penso che il problema non sia se siamo troppi sulla terra, ma che pochi decidano di come distruggere dividere ed imperare.la mia vita vissuta dai quartieri di taranto , a quelli del nord , del profondo sud, nelle metropoli (SONO70enne)non ho mai chiesto da dove vieni di che religione sei…… ma si parlava della nostra vita nei luoghi in cui vivevamo,ragionando per capire ed anche nelle prigioni cercavamo le ragioni di quell l orrendo mattatoio che ci avevano rinchiuso ,ed anche li ragionare ed agire per liberarci ALZARE LA TESTA E RIMETTERCI IN PIEDI DA COSI DETTI DELNGENTI AL SALTO DI QUALITA DI UOMINI E DONNE RIVOLUZIONARI/E buon lavoro.

  19. Shahram Sherkat
    9 gennaio 2015 alle 15:24

    Chiunque uccida scientemente gente indifesa è un criminale, punto e basta.
    Definire ulteriormente come “islamici” queste bestie e, nel contempo, invitare i cosiddetti islamici moderati a prendere le distanze dall’ISIS rispondo che non c’è un Islam moderato. C’è un Islam autentico, fatto di un miliardo e passa di persone normali, e un “sedicente” islam, in cui si riconoscono esclusivamente gli intolleranti, gli ignoranti, i frustrati inferociti.
    Definire costoro come islamici comporta una confusione pericolosa che instilla l’odio nei confronti dei musulmani, prime vittime dell’ISIS.
    Ma la cosa che mi indigna di più è l’atteggiamento tronfio e la malcelata soddisfazione di tutti quei pseudo-intellettuali che strumentalizzano questi esecrabili episodi per affermare e rafforzare il proprio atteggiamento islamofobo. Mi riferisco a personaggi quali Magdi Allam e Edward Luttwak. Sono costoro i Cattivi Maestri che sfruttano la disinformazione di alcuni per fomentare l’odio inter-religioso. Dio li perdoni per quello che stanno facendo, perchè le loro parole sono speculari a quelle dei loro omologhi fondamentalisti islamici che arringano contro l’occidente.

  20. giovanni moretti
    9 gennaio 2015 alle 16:20

    Io non sono Charlie! Molti fanno finta di non sapere che l’estremismo islamico è stato cullato e foraggiato per anni dagli Stati Uniti e alleati europei, Francia in testa., per destabilizzare le nazioni che rifiutano l’ordinamento imperiale. Chi accende i falò , talvolta non ne riesce a controllare le scintille impazzite, ma solo di queste ultime si parla e non dei piromani. A Odessa e nel Donbass sono avvenute stragi che fanno impallidire quella di Parigi, ma il main stream non ne ha mai parlato. I piromani però sono gli stessi

  21. Aldo
    9 gennaio 2015 alle 18:08

    Grazie per aver scritto questo articolo. Come qualcuno ha già scritto, è triste leggere i commenti, ma grazie davvero per questo articolo.

  22. favonio
    9 gennaio 2015 alle 22:07

    Je suis Dreyfus.

  23. Davide
    11 gennaio 2015 alle 18:45

    Il mio primo istinto é stato di vomitarvi odio, poi mi son fermato a riflettere, per voi il mio odio é sprecato.
    Perché mi fate pena.
    Siete prigionieri di voi stessi nel vostro delirio buonista.
    Pronti a scassare di botte chi legge silenziosamente un libro per esprimere dissenso, ma zitti e buoni quando un gay viene gettato giù da un palazzo e finito a pietrate.
    Nemmeno se i vostri protetti vi sparano come fagiani vi svegliate!
    Come sono entrati, chi li ha armati? VOI DANNATI COMUNISTI che invocate frontiere aperte a cani e porci, leggi sulla pelle del nostro popolo che ci rendono ospiti in casa nostra e fanno si che i vostri amici barbuti si fanno grasse risate della vostra “amicizia”.
    Pure in questo delirante articolo riuscite a vedere in Salvini un mandante morale.
    Ma guai ad ammettere che i mandanti morali siete voi multiculturalisti.
    Mi verrebbe solo da augurarvi che le prossime pallottole siano per voi, ma drogati di buonismo e odio anti occidentale sareste capaci di morire maledicendo i Fascisti……

  24. 11 gennaio 2015 alle 20:48

    Sei merqviglioso caro Davide

  25. favonio
    12 gennaio 2015 alle 21:12

    Viva la satira! Viva l’intolleranza!

  26. 15 gennaio 2015 alle 18:22

    DAVIDE I POPOLI NON SONO GOLIA….FORSE NON SAI QUELLO CHE DICI, CHI LI HA ARMATI I SOLITI TUOI PADRONI….. CHI CERCA UN POSTO AL SOLE…. CHI PENSA CHE IL MONDO SIA NATO IN EUROPA .CHI VOMITA RAZISMO , CHI FASCISTICAMENTE CONSIDERA L UMANITA CARNE DA MACELLO E DI SCAMBIO , IL GIOCO DEL POTERE e COSRUIRE GHETTI QUARTIERI DORMITORIO DISOCCUPAZIONE….. ASSASSINI SI DIVENTA, FASCISTI SI NASCE?

  1. 8 gennaio 2015 alle 13:50
  2. 8 gennaio 2015 alle 17:48
  3. 9 gennaio 2015 alle 08:28

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: