Home > L'Italia e il movimento, MIDDLE-EAST, Palestina > Boicotta i prodotti israeliani! Non finanziare l’apartheid e le bombe su Gaza

Boicotta i prodotti israeliani! Non finanziare l’apartheid e le bombe su Gaza


 

Qualcosa si può fare.
Qualcosa nel nostro piccolo possiamo sempre fare: e son piccoli gesti che dobbiamo trasmettere ai nostri figli, ai nostri amici, ai nostri familiari.
Boicottare i prodotti israeliani è ora più che mai un dovere vero e proprio;
deve diventare un gesto automatico e quotidiano, da collettivizzare e diffondere in ogni luogo,
supermercato, negozio d’abbigliamento, aula universitaria, farmacia.

E’ difficile trovare un elenco di prodotti soddisfacente per costruire una lista completa,
Ma almeno alcune cose impariamole a riconoscere al volo,
come il loro codice a barre, che inizia con 729.
Iniziando a chiedere la provenienza di certi prodotti, a pretendere che il supermercato dove siamo soliti rifornirci non li acquisti proprio.
Si può fare tanto per boicottare l’economia israeliana ed è ora di farlo.
Tutte e tutti,
boicottare in primis tutti i prodotti provenienti dalle colonie (vedi il sito BDS Italia),
tutti quelli con questo codice a barre,
tutte quelle aziende e multinazionali colluse con l’industria israeliana.
E quindi con la loro guerra permanente.
Non finanziate le bombe su Gaza, non finanziate il cemento del Muro dell’Apartheid,
non finanziate le loro divise, i loro anfibi, le pallottole dei loro cecchini,
i cingoli dei loro carriarmati.
BOICOTTA ISRAELE, IN OGNI TUO GESTO.

  1. icittadiniprimaditutto
    21 novembre 2012 alle 19:34

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

    "Mi piace"

  2. Daniela
    21 novembre 2012 alle 19:43

    Sì.

    "Mi piace"

  3. 21 novembre 2012 alle 23:55

    Reblogged this on Imbuteria's Blog.

    "Mi piace"

  4. gianni
    25 novembre 2012 alle 18:15

    Giusto Valentina ma..bisognerebbe non mangiare, non bere, non vestirsi…e rinchiudersi , forse, in un monastero o dare fuoco a tutta la merda che ci propongono! Sono tutti coinvolti e complici! Gianni Landi

    "Mi piace"

  5. 24 settembre 2013 alle 22:40

    Sembra non sia completamente corretto
    http://www.inminds.com/boycott-news-0073.html

    "Mi piace"

  6. Frank
    28 luglio 2014 alle 02:02

    Bisogna aggiungere anche questi prodotti nella Lista di Prodotti da boicottare:
    Facebook
    Tutti I computer coi Processori INTEL
    Tutti I cellulari dotati del Systema Communicazione Internet 4G
    Motorola
    Nokia
    Hewlett-Packard
    Pampers
    Victoria Secret
    Volvo
    Prodotti Alimentari Sabra
    Prodotti Cosmetici Ahava
    Soda Stream
    E-Books.
    Lycra
    Dixie
    American Greetings
    MEDICINALI Dalla Ditte ABIC e TEVA. (Se avete Cancro, Parkinsons, Insufficienza Renale, Schlerosi Multipla o Diabete chiedete ai vostri dottori perche tantissimi dei Macchinari e Prodotti Medicinali sono prodotti da queste due ditte)

    "Mi piace"

  7. 8 ottobre 2015 alle 22:36

    L’ha ribloggato su Fab.Blog.

    "Mi piace"

  8. Angelo
    9 ottobre 2015 alle 21:21

    ORWELL C’E’ !!!!!!!!!!!!!!

    "Mi piace"

  9. hollybynight
    10 ottobre 2015 alle 08:24

    I prodotti TEVA in farmacia sono generici. Possono benissimo essere sostituito con altre farmaci che non finanziano l’occupazione. Io l’ho fatto, basta rifiutare iTEVA.

    "Mi piace"

  1. 23 novembre 2012 alle 16:34
  2. 30 novembre 2012 alle 08:06

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: