Archivio

Archive for 3 maggio 2009

Finale Champions a Roma…ma l’Arco di Costantino che c’entra?

3 maggio 2009 2 commenti

 

Il progetto per la finale ... tra meno di un mese

Il progetto per la finale ... tra meno di un mese

Io e l’imperatore Costantino non abbiamo proprio un feeling profondo;  non ne ho con nessun tipo di “imperatore”…
ho invece un rapporto particolare (ognuno si vive le sue contraddizioni) con l’Arco da lui voluto e inaugurato nel 315, e che sta lì a due passi dal Colosseo.
Io quando passo lì…praticamente tutti i giorni da quando sono al mondo… bhè, il mio sguardo (DA SEMPRE!) ha occhi solo per lui, per quell’arco e le figure del suo marmo millenario: lo amo profondamente, di giorno e di notte, amo le pieghe di quel marmo, le forme delle persone scolpite, i bordi mangiucchiati dai secoli. Il Colosseo non prende un centesimo dell’attenzione che dedico a lui. Sono innamorata del marmo e del basalto intrisi di secoli, ovunque essi siano, ma l’Arco di Costantino è uno di quelli che vive dentro di me, sempre, come mio patrimonio personale oltre che collettivo.
LA FINALE DI CHAMPIONS CON L’ARCO “MESSO A FARE IDEALMENTE DA PORTA AL RETTANGOLO VERDE”?????
Ma ve lo immaginate? Vi immaginate due campi, le tribune, la pubblicità, le luci, e tutto quello che può ruotare intorno ad una finale di Champions League? Senza parlare di soldi poi, che non voglio nemmeno immaginare. 
Vi prego ditemi che non mi farete anche questo, ditemi che l’orrore quotidiano che sta diventando questa città sempre più invivibile e fascista, non accetterà di regalare al calcio (oltre ad avergli regalato tutto, oltre ad avergli permesso di creare una “cultura”, che è riuscita ad insinuarsi, e bene anche, addirittura negli atteggiamenti dei compagni, delle piazze, delle sedi…) anche il nostro NOSTRO patrimonio archeologico.

Ditemi che almeno questo è uno scherzo.

Aiuto!

Aiuto!

ESERCITO ITALIANO ASSASSINO

3 maggio 2009 1 commento

NON DOBBIAMO URLARE 10 100 1000 NASSIRIYA?!ansa156849800305130621_big
GLI ITALIANI SPARANO IN AFGHANISTAN: LA GRANDE OPERAZIONE ANTITERRORISMO SI E’ CONCLUSA CON UNA BIMBA DI 13 ANNI AMMAZZATA DENTRO LA MACCHINA SU CUI STAVA VIAGGIANDO .

L’ESERCITO ITALIANO E’ ASSASSINO COME TUTTI GLI ESERCITI DEL MONDO, 
IMPIEGATO IN OPERAZIONI INTERNAZIONALI D’EFFETTIVA OCCUPAZIONE MILITARE, CON LA SCUSA DEL PEACEKEEPING STIAMO OCCUPANDO DA ANNI DUE PAESI, COMPIENDO SCEMPI SU SCEMPI.
E ANCORA CONTINUIAMO CON LE LEGGENDE CHE I NOSTRI SOLDATI SONO BRAVI, CHE GLI ITALIANI SONO I PIU’ BRAVI, CHE SPARIAMO SOLO PER DIFENDERCI…A SI? E COME MAI HANNO SOTTOSCRITTO NUOVI CONTRATTI E PARTONO CON EQUIPAGGIAMENTI D’ATTACCO, ELICOTTERI DA GUERRA, ARMI ALL’URANIO IMPOVERITO? 

ASSASSINI!! ASSASSINI! ASSASSINI!! ASSASSINI!

Franco Fortini: Israele e “decenza democratica”

3 maggio 2009 2 commenti

Quel che “succede” (violenze, arresti, assassinii) accade a pochi kilometri da qui, alla periferia; e tutti i giorni, da diciotto mesi.
Sul Jerusalem Post di oggi la notizia degli ultimi due morti ammazzati,  quelli di ieri (vittima uno di un colono, l’altro dell’esercito è nascosta in due righe, all’interno di un articolo. Non è, in alcun senso, una notizia. “E più nessuno è colpevole”.

Ma'aleh Adumin, insediamento israeliano in continua espansione

Ma'aleh Adumin, insediamento israeliano in continua espansione

Tornato da pochi giorni a Milano ho udito con le mie orecchie un distinto e anziano giornalista politico dichiarare nel corso di una pubblica tavola rotonda che la insistenza della stampa di sinistra italiana sui ragazzi palestinese ammazzati nel corso dell’Intifada altro non era se non la ricomparsa del mito fanatico che agli ebrei attribuiva l’assassinio rituale di bambini cristiani.
Mi sono alzato, con una stretta allo stomaco, e sono uscito.
Ma i più dei presenti anche se di avviso difforme da quello dell’oratore avranno certamente pensato che si debbono rispettare tutte le opinioni.
Avranno educatamente applaudito la fine dell’intervento.
Hanno imparato la virtuosa decenza democratica.
                   _FRANCO FORTINI_ “Extrema Ratio” 1989

 

LUNEDI’ 4 MAGGIO, dalle ore 18, PRESIDIO A LARGO ARGENTINA CONTRO IL BOIA LIEBERMAN, MINISTRO DEGLI ESTERI ISRAELIANO, LEADER DEL PARTITO XENOFOBO “ISRAEL BEITENU”
pal_muro

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: