Home > MIDDLE-EAST, Palestina > Sconcertante: arrestato il bambino palestinese investito da un colono

Sconcertante: arrestato il bambino palestinese investito da un colono


Non avevo pubblicato la foto di quel bimbo di 8 anni investito a Silwan, quartiere arabo di Gerusalemme, teatro di numerosi scontri.
Non l’avevo pubblicata perchè mi faceva schifo, perchè non volevo vederla sul mio blog, malgrado ci sia di peggio da digerire.
Ma quel colono che investiva un bambino non riuscivo a metterlo.
Oggi però la situazione è diversa, perché c’è una novità non da poco. Mufid Mansur, di -ripeto- 8 anni è stato prelevato dalla sua casa dalla polizia israeliana che oltretutto ha impedito al padre di accompagnarlo.
Il colono invece, uomo più che noto, è libero. Si chiama David Beeri ed è il leader di un’organizzazione di estrema destra israeliana -ELAD- impegnata nell’acquisto di immobili per colonizzare Gerusalemme Est. E’ stato rilasciato immediatamente dopo l’incidente, perchè “si stava difendendo da una sassaiola”.
Cercheremo di aggiornarci tra poco su Mufid.

Tanto per farvi capire l’atmosfera che si respira a Silwan: oggi si tiene la riunione dei capi dei coloni presenti in Cisgiordania proprio lì.
Cecchini sono posizionati sui tetti, i carri armati circondano tutta la zona. Il vertice è previsto nell’insediamento di Beit Jonathan, costruito più di un anno fa nel quartiere Batn al-Hawa di Silwan.

 

FP PHOTO/ILIA YEFIMOVICH

 

  1. guido cortini
    13 ottobre 2010 alle 21:28

    Di fronte al pericolo di essere linciato a sassi, avrei fatto anch’io ciò che ha fatto l’automobilista israeliano. I dodicenni palestinesi non sono quelli europei: vengono addestrati alla guerriglia fin da piccolissimi. Ho l’impressione che il ragazzino a destra nella foto, ripreso di spalle, sia ripreso mentre tenta di bucare la gomma sinistra dell’auto. Due soldati israeliani disarmati che a Ramallah sbagliarono strada e finirono in una zona araba furono linciati. Le loro interiora vennero strappate e portate in trionfo da una folla esultante. L’odio non ha confini, né da una parte né dall’altra. Pensare ad una soluzione politica è pura utopia.

    "Mi piace"

  2. 13 ottobre 2010 alle 22:15

    ahahahhahahh!!
    questo commento va pubblicato…le interiora!! ehehehhe!
    veramente simpatico guarda!

    "Mi piace"

  3. P4zZo
    15 ottobre 2010 alle 16:16

    HHhahahahahahahaauhuahuahuaauhauahuahuaauh

    Vuoi dire che vuole bucare le ruote di un’auto in movimento?????
    E come???? Con un punteruolo???? Un coltello???
    UHAuhauhUHAuhAUHAuAHUAHaUHaUHAUHauhauhAUHAUHAUHauhah

    Sei un bastardo…
    Tu che li difendi…
    Tu che dici che i 12enni palestinesi sono diversi da quelli europei…
    Bestia malvagia che non sei altro…

    "Mi piace"

  4. 15 ottobre 2010 alle 16:21

    hai capito si!
    nascono geneticamente modificati.
    infatti l’ho pubblicato, andava messo questo commento! i

    "Mi piace"

  5. 6 agosto 2018 alle 19:06

    Certo non è un bene per nessuno la violenza.. ma perché se la fanno a cercar e si mettono nei guai.. tirando sassi? Dovevano stare alla larga da quel posto..

    "Mi piace"

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: