Home > ATTUALITA', BLOG > Fukushima..e la pioggia “de noantri”

Fukushima..e la pioggia “de noantri”


Un po’ di pioggerella oggi su questa città.
E come la dobbiamo prendere?
Come mi vesto? Che metto al mio bambino? Come avvolgo il passeggino?
Devo trattare questa pioggia come un nemico?
Sto diventando pazza io o c’è una colossale presa per il culo che tenta di non farci venire il panico, un panico che sarebbe più che giustificato?

Ed ora? E le panze di chi attende il proprio bimbo che devono fare?
Chi sta allattando che deve fare?
Nessuno ci dice nulla, tutti noi ci prendiamo questa pioggerella sulla pelle che è quasi piacevole in questi primi giorni di primavera, fresca e non fredda, a caratterizzare giornate più belle perchè più ricche di luce.
In Massachussets le piogge hanno lasciato un bel regalo ai campi coltivati e a chi se l’è presa…lo iodio 131 trovato dopo lascia numeri allarmanti, pericolosi, gravissimi.
E così è successo in Ohio, a Las Vegas ed anche a Washington.
Così è successo in Corea e in Cina, ma anche in Germania, che tanto lontana da noi non è..
e le piogge nostre?? Dicono che mercoledì ci sarà un bell’acquazzone in centro italia…che dobbiamo fare? Dove prendo il latte per mio figlio?
Che verdure gli cucino?
Come cazzo proteggo il mio e nostro corpo?
Che acqua devo bere?

Maledetti bastardi assassini, iniziate almeno ad informarci.
Smettete di riempirci di stronzate!

  1. 28 marzo 2011 alle 15:34

    Fai clic per accedere a 11_03_25_doe_ctbto.pdf


    qui un po’ di dati dalla Francia

    "Mi piace"

  2. Marco Pacifici
    28 marzo 2011 alle 15:42

    Allora è una settimana che lo scrivo:la tiroide ha bisogno di iodio:se si satura il bisogno con venti -quaranta gocce di iodosan(tintura di iodio va bene diluita in acqua)la tiroide non andra’ a “cercare” iodio,che potrebbe essere l’isotopo radioattivo:qualche goccia di iodio(non c’è bisogno di prendere le famose pasticche che dicono in farmacia)non fa male ,anche sciacquandosi la bocca con lo iodosan si ha una discreta protezione:ricordo che negli anni seguenti a chernobyl i tumori alla tiroide in Svezia(che fu investita dalla nube) aumentarono del 900%.

    "Mi piace"

  3. 28 marzo 2011 alle 15:50

    ecco appunto…

    "Mi piace"

  4. ginodicostanzo
    28 marzo 2011 alle 23:02

    Personalmente non spero nei canali di informazione ufficiali. Al solito le informazioni bisogna pescarle altrove… se esistono…

    "Mi piace"

  5. Armando Lombardi
    29 marzo 2011 alle 16:15

    LO iodio è assumibile attraverso il comune sale iodato senza dover ricorrere a integratori specifici. Lo iodo viene aggiunto al sale sotto forma di ioduro o iodato di potassio. In Italia il sale iodato contiene mediamente 30 mg di iodio per chilo, a fronte di un fabbisogno giornaliero di 150 microgrammi al giorno per una persona adulta sana e per le donne, 200 mcg durante l’allattamento e 175 mcg in gravidanza. Anche le alghe contengono buone quantità di iodio.
    Dai dati attuali dell’Arpa al momento non ci si dovrebbe ancora preoccupare, parlano di 400 mila volte inferiore ai dati di Chernobyl.
    http://www.piacenza24.eu/Attualit%C3%A0/30807-Tracce+di+iodio+131+nell'aria,+prosegue+il+monitoraggio+di+Arpa+Piacenza.html
    Questo link è di un’ora fa circa.

    "Mi piace"

  6. 29 marzo 2011 alle 16:38

    grazie del link…
    parliamo di iodio 131

    "Mi piace"

  1. 30 marzo 2011 alle 08:04
  2. 30 marzo 2011 alle 09:51
  3. 30 marzo 2011 alle 10:14

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: