Home > ACAB, L'Italia e il movimento > Grazie signora ministra Severino!

Grazie signora ministra Severino!



Grazie signora ministra,
avevamo bisogno di lacrimogeni dall’alto, dalla stanza sopra a quella dove lei lavora.
Grazie signora ministra,

Disegno tratto da Scarceranda 2010

è ovvio che lei sia ignara del fatto che dalle finestre del suo ministero si sparava su qualche centinaio di studenti in fuga, gran parte minorenni.
Grazie signora ministra,
mancavano solo quelli, dopo i calci in faccia, dopo le manganellate tra capo e collo alle spalle..
Grazie signora ministra,
della dose cancerogena di armi da guerra usate contro civili (studenti poi), da un secondo piano “di Stato”.

Chi li ha lanciati?
I GOM? Il reparto creato, con somma commozione e soddisfazione, dall’ex ministro Diliberto per legalizzare le squadrette di picchiatori nei corridoi delle patrie galere?
Di chi erano quei lacrimogeni? I GOM non possono aver nessun compito di ordine pubblico, quindi non credo.

Erano CS, quindi o polizia o carabinieri…
li ha autorizzati lei ad entrare nel ministero e sparare al piano da sopra il suo ufficio?
E’ andato tutto secondo il programma?
O vuole raccontarci che non ne era al corrente?

[Link: je volemo fa’ ‘er narcotest?]

AGGIORNAMENTO DOVEROSO, che ci conferma che magari un narcotest eh! :

Annunci
  1. Daniela
    16 novembre 2012 alle 10:43

    Mi viene solo da rosariare bestemmie…

  2. icittadiniprimaditutto
    16 novembre 2012 alle 11:26

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto and commented:
    Add your thoughts here… (optional)

  3. 16 novembre 2012 alle 18:34

    Reblogged this on Elena and commented:
    Add your thoughts here… (optional)

  4. esposito gennarina
    17 novembre 2012 alle 01:00

    Già in passato e, per quanto consta dall’elicottero, in quella famosa domenica di fine agosto del 2004 sulla folla inerme fatta di mamme coi carrozzini e i figli che protestavano contro l’inceneritore ad Acerra.Una persona fu colpita verticalmente dall’alto appunto al centro della testa vicinissimo ad un carrozzino e ad un vigile di Maddaloni con lo stendardo del suo comune (c’erano anche i sindaci dei comuni limitrofi e quello di Acerra, Marletta) stramazzò al suolo, Il lacrimogeno se non avesse preso lui prendeva il bambino nel carrozzino affianco o la madre del bambino. Ricovero in ospedale e dimissioni in serata nella stessa giornata. Nei mesi successivi ebbe reiteratamente vertigini atroci. Qualche anno dopo un’ischemia cerebrale molto grave. Quella persona colpita dall’elicottero era il responsabile di un circolo arci della provincia (Arci-oplonti) portatosi ad Acerra per capire la fondatezza di quelle accuse di camorra alla popolazione inerme che protestava contro l’inceneritore. I fatti e le inchieste giudiziarie hanno provato che la criminalità era dalla parte delle amministrazioni e degli imprenditori incenitoristi . Rifondazione o meglio la rifognazione bertinottiana consanguinea di Diliberto aveva promesso ricorso legale ed interrogazioni parlamentari. Nulla! Non potesano non sparire: il servitorame dopo l’uso si licenzia o si rinnova, è l’unico turn over di questi tempi.

  5. Alessia Heartilly
    17 novembre 2012 alle 13:05

    La risposta del questore è una presa per i fondelli di dimensioni universali.

  1. 16 novembre 2012 alle 12:13

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: