Home > antifà, L'Italia e il movimento, Migranti e Mar Mediterraneo > I fascisti hanno un nome, i senegalesi no. PAESE DI MERDA!

I fascisti hanno un nome, i senegalesi no. PAESE DI MERDA!


A questo punto sarò io a non fare il suo.
Pensavo di non scrivere nulla su questa cosa perché lo schifo che provo è veramente troppo,
invece a qualche ora dalla strage di Firenze, la cosa che mi sconcerta è che ancora una volta confermiamo una cosa.
I neri non hanno un nome.
Non lo hanno mai, nemmeno nel momento in cui vengono giustiziati a colpi di pistola senza alcuna ragione, da un fascista patentato che ora tenteranno di far passare per pazzo: lui un nome ce l’ha.
Loro tre, morti a terra, continuano ad essere “senegalesi” a volte addirittura “vu cumprà”.

Che schifo!
Fate più schifo dei fascisti, di chi l’ha sostenuti dal primo giorno (eh Alema’?!), di chi li legittima come interlocutori,
fate ancora più schifo voi della carta stampata, perchè appoggiate e foraggiate questo fascismo, che ogni tanto “esagera”, quindi diventa “pazzo”, “scheggia impazzita”, perché siete collusi in tutto.
Ora spero solo che non rimanga nulla di CasaPound e delle sue sedi lustrate coi soldi delle amministrazioni comunali.
E mi dispiace che quell’essere, di cui mi fa schifo pronunciare il nome, si sia sparato.

PERO’ VOGLIO, PRETENDO, I NOMI DI TUTTI GLI ALTRI. VELOCEMENTE.

Cmq a Firenze in questo momento la Polizia di Stato è impegnatissima: non a perquisire le sedi di CasaPound, ma a caricare i migranti in corteo!
Il prefetto , Paolo Padoin, chiama in causa i centri sociali. “Già altre volte i centri sociali hanno cercato di fomentare le proteste della parte debole della popolazione in difficoltà per qualche motivo. (…) Dobbiamo cercare di limitare i “danni collaterali” perchè i centri sociali si stanno già agitando” .

Annunci
  1. 13 dicembre 2011 alle 19:54

    Sottoscrivo ogni tua singola parola.

  2. sandrapiccinini
    13 dicembre 2011 alle 22:52

    sottoscrivo anch’io. grazie , veramente grazie.

  3. D. Q.
    14 dicembre 2011 alle 01:05

    Questi i nomi delle vittime:

    Samb Modou, 40 anni

    Diop Mor, 54 anni

    E la belva fascista e razzista che li ha uccisi, come se non bastasse l’orrore, ora è onorata sul web con una pagina facebook a lui dedicata che aumenta i suoi fans di ora in ora…
    Mi fanno schifo! 😦

  4. Pit1
    14 dicembre 2011 alle 01:07

    riesco a leggere la rabbia nelle tue parole e traspare un che di “nun je a faccio più”. Bologna è solidale i tre ragazzi morti a Firenze e con tutte le persone che non ce la fanno più a (soprav)vivere in questa Italia “corrotta” sia materialmente sia intellettualmente.

  5. Lorenzo
    14 dicembre 2011 alle 08:55

    Il problema, a quanto pare, non sono i fascisti: sono i centri sociali.
    Questo paese non ha speranze.

  6. Giovanna
    14 dicembre 2011 alle 10:00

    Questo paese è morto con le stragi fasciste impunite di Milano Brescia e Bologna dal, 1969 all’80, con V. Verbano e tutti gli altri compagni ammazzati da questi escrementi neri

  7. Gianni
    14 dicembre 2011 alle 10:10

    Questa è un’onda lunga partita da prima della strage di piazza fontana e con un andamento sinusoidale non si è mai fermata.Andavamo a cercare di impedire i comizi fascisti, come quello di Pisa dove morì Franco Serantini, e la polizia proteggeva il fascista Niccolai che doveva parlare a quattro bastardi (“nostalgia dell’avvenire” diceva lo striscione dietro il palco), non tanto per la sostanza di quello che diceva quell’imbecille-fascista Niccolai, ma perchè erano il sintomo che il “fanfascismo” apriva la strada a governi di destra! Oggi se ne vedono le conseguenze: il mazziere La Russa è ministro della difesa, Borghezio nazista aizza contro i musulmani ecc.ecc, a Firenze un nazista ammazza dei senegalesi, “buoni come il pane”, in Calabria fanno il tiro al “piccione” contro i negri. Le sedi fascsite e naziste vanno chiuse “ferro ignique”!!!! Gianni

  8. Mikela Broggio
    14 dicembre 2011 alle 11:01

    Non posso ke concordare con te, sono letteralmente schifata da tutto ciò……

  9. dididonna
    14 dicembre 2011 alle 12:28

    oddio..ho i brividi. Che schifo hai ragione…

  10. 14 dicembre 2011 alle 13:31

    Eccerto, il problema sono i centri sociali.

  11. D. Q.
    14 dicembre 2011 alle 14:09

    Moustapha Dieng 34 anni. Il terzo ammazzato.

  12. antifascista a vita!
    14 dicembre 2011 alle 15:39

    Samb Modou, 40 anni R.I.P
    Diop Mor, 54 anni R.I.P
    Sougou Mor, 32 anni
    Moustapha Dieng, 37 anni
    Mbenghe Cheike, 42 anni.

    è ore di fargliele pagare tutte a queste merde xkè grazie a uno stato di merda come quello italiano , avranno sempre il culo parato!!!!
    antifascista a vita!

  1. 13 dicembre 2011 alle 20:08
  2. 13 dicembre 2011 alle 22:59
  3. 14 dicembre 2011 alle 02:04
  4. 15 dicembre 2011 alle 10:11
  5. 19 dicembre 2011 alle 15:38
  6. 12 novembre 2012 alle 15:07

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: