cinquantadue


“Tu, che sei latinoamericano, non sai che gli antichi maya abbandonavano le loro città ogni cinquantadue anni? Ignori che ogni cinquantadue anni lasciavano le loro case, i loro magazzini, i loro giochi, i loro templi, e si recavano in un altro luogo a edificare una nuova città? … Il giorno che ti ho visto al Jardin des Plantes sono scaduti i cinquantadue anni per me.
Vuoi costruire con me la nuova città?”

La danza immobile _Manuel Scorza_

Foto di Valentina Perniciaro
  1. apienavoce
    3 giugno 2008 alle 15:49

    ehehe…ti piace il libretto…

    le maledette formiche carnivore….

    "Mi piace"

  2. 4 giugno 2008 alle 10:17

    Ancora sull’inutilità del realismo immaginario nella letteratura sudamericana.

    Non criticherei Scorza neanche di fronte al Soviet del circolo Mensnikov, ma mi si perdonerà un appunto su questa sorta di Stuss (spaesamento) heideggeriana del solito “buon selvaggio” alle prese con il colosso d’argilla della francofonia.
    E poi Il Jardin de Plantes per i parigini è UN ISTITUZIONE.

    Ricordo uno dei giorni più felici della mia vita, uno di quelli inutili, naturalmente: verso il tramonto un improbabile manipolo di fattoni scende dal ventesimo (precisamente tridente Gambetta, Menilmontant, Pyrenees, un crocicchio comunardo della borghesissima “Campagne à Paris”): Stephane, Cendrillon (cenerentola, situazionista quebecoise), Il Gran David (sic, un dj alto come un cestista croato), Sebastien e il sottoscritto. Per due cose ci si può muovere con tanta solerzia in aprile : per la zuppa di soba del giapponese trucido dietro il Colbert (altro indirizzo storico) e per il ciliegio in fiore del Giardino delle piante.

    Come in un consesso hippie ronziamo intorno al ciliegio (una specie di immane tumore floreale) ad annusare: cocaina di pistilli e un colore bianco; la carnosità dei bulbi, un odore di mastice, o una qualche segatura primaria di colore.
    Quelli immediatamente successivi furono i migliori tre starnuti poetici della mia vita.

    "Mi piace"

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: