Home > C.I.E., Migranti e Mar Mediterraneo > A Lampedusa contano i morti, a Catania caricano chi sopravvive

A Lampedusa contano i morti, a Catania caricano chi sopravvive


Si continuerà per molto a contare corpi e a cercarne tanti altri… si mormora che arriveremo a parlare di 300 persone, morte (assassinate) oggi tra Lampedusa e Lampione, di cui potete leggere qui il mio commento a caldo.
Assassinati dalle leggi che alzano il muro in mezzo al mare della Fortezza Europa, assassinati dalle leggi che permettono l’esistenza di veri e propri lager dove vengono rinchiusi coloro che riescono a sopravvivere al grande viaggio nel cimitero liquido che è ormai il nostro mare.
Il nostro ormai maledetto mare.
Oggi è il giorno che dovrebbe almeno aver il buon gusto di essere quello “del silenzio”.
Tutti, tutti coloro facenti parte di ogni schieramento politico, tutti coloro che hanno approvato la Turco Napolitano prima e la Bossi Fini poi per approdare festosi al pacchetto sicurezza di Roberto Maroni;
tutti loro ma anche tutti gli altri che oggi fanno il teatrino del piagnisteo, devono stare zitti.
Non prendete elicotteri per Lampedusa, abbiate almeno il buon gusto di cambiare strada e andare,

anzi CORRERE…
dovete correre ora, precisamente in questo istante, e dovremmo realmente farlo tutti al Centro di Accoglienza per Richiedenti Asilo di Mineo, in provincia di Catania perchè la polizia sta caricando i migranti che si ribellano alla loro condizione detentiva, quando sono solo richiedenti asilo.
Un blocco stradale della statale 415 effettuato con massi e con i loro corpi sdraiati:
la risposta dello Stato Italiano, quello che oggi fa finta di piangere per Lampedusa è, CARICARE.
Quindi denunciare, arrestare, pestare, privare dell’asilo, condannare…ecco quelo che fa lo Stato Italiano.

Quindi a chi passa per questo blog e magari è del PD…
cambiate pagina, o se siete così indignati come dite, visto che tutto ciò accade per leggi dal vostro partito approvate e talvolta scritte di proprio pugno,
fate una fotocopia della vostra tessera di partito, fatene tante prima di stracciarla e infilatela nella bocca dei vostri dirigenti di partito..
invece de chiacchierà e piagne… fate ‘r favore va…
Qui la notizia sul CARA di Mineo: LEGGI

LEGGI:
Siamo tutti ASSASSINI
Mare nostrum: un cimitero liquido
Il mare della morte
La strage di Catania
I corpi sugli scogli

Annunci
  1. Fiamma Schiavi
    4 ottobre 2013 alle 07:26

    Sono stanca di piangere i morti.Oggi avrei voglia di far piangere qualcun’altro. Ho un dolore dentro che mi attanaglia. E penso a mio padre,ateo,comunista.Che apriva,letteralmente, la porta a tutti. Quante volte mentre stavamo mangiando bussava qualcuno per chiedere l’elemosina.Papà lo faceva entrare e lo metteva a tavola. E quante volte son passati da casa nostra giovani compagni che dovevano andarsene.. Di che cazzo han paura in questo paese di merda? Avete paura che pestino l’insalata del vostro orticello? I confini sono una invenzione di merda degli uomini,per controllare e limitare la libertà.Scusami Vale,oggi son fuori di me.

  2. enzo
    7 ottobre 2013 alle 09:25

    brava fiamma il tuo messaggio mi coinvolge in tutto io vicino ai 70 anni figlio di comunisti ho vissuto in pieno il comunismo post guerra si praticava solidarietà complicità con le lotte e solo con le lotte che dovevano cambiare il presente.oggi come ieri forse più di ieri mi viene in mente una canzone o figli della terra è giunta l ora della pi giusta g…a senza frontiere contro larghe e piccole intese.

  1. 9 ottobre 2013 alle 22:05

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: