Home > manifestazione, RIVOLTE e RIVOLUZIONI, Turchia > Ciao Ethem, morto ammazzato nella rivolta in Turchia

Ciao Ethem, morto ammazzato nella rivolta in Turchia


Etham Sarisuluk, ucciso ad Ankara

Aggiornamento ore 15.30: I morti confermati sono due, il secondo Mehmet Ayvalıtaş, 20enne, è stato travolto da un’auto. Era un attivista del Socialist Solidarity Platform.

Che fosse solo questione di attimi si era capito da poco dopo l’inizio degli scontri ad Istanbul.
L’incredibile resistenza popolare trovata in ogni dove dalla polizia turca, ha visto attacchi sempre più violenti e con tutti gli armamenti utilizzabili: ma per il piombo non s’è poi dovuto attendere così molto.
E mentre girano notizie non confermate di altri in pericolo di vita, compare il volto di Ethem completamente sanguinante e in morte celebrale dopo pochi istanti, ucciso ad Ankara
Cadi a terra ammazzato, nel giorno in cui Hikmet (tuo meraviglioso poeta) morì.

Abdullah Comert:  Che la terra ti sia lieve come brezza di mare

Link sulla rivolta di Istanbul:
3 morti e caschi della celere contraffatti
Le ultime parole prima di essere ucciso
La rivolta dilaga nel paese
Il comunicato della piazza
Istanbul: è guerriglia in difesa del verde
Gli aggiornamenti del 31 maggio
Le immagini e gli aggiornamenti del 1 giugno
Le richieste della piazza

Annunci
  1. andrea
    3 giugno 2013 alle 16:07

    è una vergogna tutte queste morti da parte di gente malvagia la madre di questi tiranni era meglio che abortivano quando li aspettavano al posto di metterli al mondo…

  2. 3 giugno 2013 alle 20:34

    Che cazzo succede in questo mondo? Quanto tempo li lascieremo fare queste cose. Cos’e la solidarieta? Perche la gente deve morire lotando per le cause giuste. Gente e arrivato tempo per agire. Condolianze per i cari morti , e sapete domani puo succedere a voi. Ci vorrebe movimento internazionale , contro le politice e capitale.

  3. giuseppe
    3 giugno 2013 alle 21:05

    Che il signore lo accolga nel suo regno, e non dimentichi chi gli ha fatto del male.

  4. GENNARO
    5 giugno 2013 alle 15:27

    AL FIANCO DEI COMPAGNI MORTI IN TURCHIA, LA VENDETTA SARA’ IL NOSTRO ESISTERE. CHE LA TERRA VI SIA LIEVE.

  5. tore
    3 giugno 2014 alle 23:02

    Quale delitto ha commesso questo ragazzo signor presidente della Turchia ? Perche? Lei poteva parlargli, spiegare perchè la sua politica è necessaria e che si può avere un opinione differente?Ora questo ragazzo non potrà più ascltarla e lei a chi racconterà che in Turchia si muore perchè il presidente non ha voluto spiegare.

  1. 3 giugno 2013 alle 16:12
  2. 4 giugno 2013 alle 06:41
  3. 4 giugno 2013 alle 09:35
  4. 4 giugno 2013 alle 10:35
  5. 5 giugno 2013 alle 15:14
  6. 9 giugno 2013 alle 12:12
  7. 9 giugno 2013 alle 12:24
  8. 11 giugno 2013 alle 09:42
  9. 11 giugno 2013 alle 13:40
  10. 11 giugno 2013 alle 19:11
  11. 16 giugno 2013 alle 00:45
  12. 16 giugno 2013 alle 21:38
  13. 16 giugno 2013 alle 22:34

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: